un oceano di silenzio

  Istruzioni per l’uso: Munirsi di lettore mp3 (dove ovviamente avrete inserito questo pezzo) Alzarsi presto (l’alba è il momento migliore) Raggiungere una spiaggia, possibilmente poco frequentata (l’ora aiuta molto) Togliere le scarpe Camminare sulla battigia con le cuffie debitamente inserite nelle orecchie. Ecco, ora siete pronti ad affrontare anche le giornate peggiori.

ci danno i soldi per non farvi pensare….

    Parto dal fatto che sono una che predica bene e razzola male. Nel senso che, pur essendo personalmente molto selettiva sui programmi tv da guardare, poi ne vedo di tutti i generi (in casa siamo in 4). Non è che ci vogliano le dichiarazioni dei registi per capire a che livello è scesa la tv italiana. Però una … Continua a leggere

per chi non lo sapesse

Da Facebook a Repubblica: una pagina contro il Premier In uscita mercoledì 8 la prima pagina pubblicitaria nata in crowdsourcing on line, finanziata attraverso un sito Internet, ma finalizzata a un “vecchio” giornale di carta L’idea è nata su Facebook, il social network più usato per le battaglie politiche. Il risultato è una pagina in uscita su Repubblica mercoledì 8 … Continua a leggere

manifesto

      “Il tuo Cristo è ebreo. La tua democrazia greca. Il tuo caffè brasiliano. La tua vacanza turca. I tuoi numeri arabi. Il tuo alfabeto latino. Solo il tuo vicino è straniero…” (1994, manifesto sui muri di Berlino)

crudeltà

di Luigi Ciotti «Non sicurezza, crudeltà. Non c’è altra parola per definire le misure sull’immigrazione approvate oggi in Senato. Non c’è altra parola per definire questo accanimento contro chi fugge dalla miseria, dalla discriminazione, dall’oppressione, dalle guerre. Sono persone, prima che immigrati, quelle che chiedono di essere riconosciute e accolte nella legalità, nei diritti e doveri di ogni cittadino parte … Continua a leggere